06.png
Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

La Disko Bay PDF Stampa E-mail
Tour con Guide locali

Il viaggio si sviluppa interamente nella Disko Bay, dove si giunge dopo una notte trascorsa a Kangerlussuaq.
Dal vecchio centro baleniero sulla Disko Island all’Ice Fjord di Ilulissat per poi arrivare al ghiacciaio Eqi: il meglio della costa occidentale della Groenlandia è racchiuso in questo itinerario che da anni si conferma quello di maggiore successo per la spettacolarità del territorio e la possibilità di numerose escursioni facoltative (informazioni e costi su richiesta).

Partenze 2021: 14, 21 e 28 giugno; 1, 5, 8, 15, 19, 22 e 28 luglio; 2, 5, 9, 12 agosto

1° giorno – Copenhagen / Kangerlussuaq
Partenza al mattino da Copenhagen con volo di linea Air Greenland. Arrivo a Kangerlussuaq ed incontro con l’assistente locale per il check-in nell’omonimo albergo ed una riunione informativa. Kangerlussuaq si sviluppa attorno alla vecchia base aerea americana, della quale sono rimaste ancora alcune costruzioni ed un piccolo museo che ne ripercorre la storia. Durante la permanenza a Kangerlussuaq potete optare per un’escursione facoltativa a bordo di 4x4 che porta all’Ice Sheet, la calotta glaciale che si perde a vista d’occhio. Passando per il ghiacciaio Russel e formazioni moreniche non di rado è possibile scorgere branchi di renne e buoi muschiati che abitano il territorio. Pernottamento.

2° giorno – Kangerlussuaq / Aasiaat / Disko Island
Prima colazione. Partenza in aereo per Aasiaat e da qui trasferimento in motobarca alla Disko Island. Avvicinandosi all’isola è possibile scorgerne le montagne a picco sull’Oceano con il ghiacciaio Sermersuaq che ne ricopre la parte occidentale. Sistemazione presso l’Hotel Disko nella piccola cittadina di Qeqertarsuaq e riunione informativa con l’assistente locale. Pernottamento.

3° giorno – Disko Island
Prima colazione. Visita guidata a piedi del principale insediamento della Disko Island. Con le sue case di diverso colore, Qeqertarsuaq è incastonata tra il porto e le montagne da un lato ed il mare dall’altro. Non di rado è possibile avvistare balene passeggiando lungo la costa oppure direttamente da un tavolo dell’albergo.

4° giorno – Disko Island
Prima colazione. Nel primo pomeriggio è in programma un trekking a Kuannit. Si lascia l’albergo e si supera il ponte sul Red Rive per continuare lungo la costa. Le eruzioni laviche di milioni di anni orsono ed il loro successivo rapido raffreddamento hanno creato sculture naturali spettacolari, con colonne di basalto a sei lati. Qui la fauna è ricca e vive tra diverse varietà di fiori e piante di Angelica. Caratteristica, sulla costa, la pietra di basalto che ricorda un elefante mentre si abbevera direttamente dal mare. Rientro in albergo e pernottamento.

5° giorno – Disko Island / Ilulissat
Prima colazione. Trasferimento in motobarca a Ilulissat, la città degli iceberg. Sistemazione presso l’Hotel Arctic, in posizione leggermente periferica ma con vista sull’Ice Fjord, patrimonio mondiale UNESCO.
Nel corso di una riunione l’Assistente locale fornisce le informazioni per le escursioni facoltative alle quali potete iscrivervi: l’offerta è ampia, con trekking, navigazioni ed anche sorvoli. Sebbene Ilulissat sia la terza città più grande della Groenlandia è comunque facilmente visitabile a piedi. Prima della cena di benvenuto avete tempo per rilassarvi osservando il panorama offerto dall’Ice Fjord. Pernottamento.

6° e 7° giorno – Ilulissat
Prima colazione e pernottamento in albergo. Giornate a disposizione per attività individuali ed escursioni facoltative: trekking a Sermermiut, nei pressi dell’Ice Fjord, da dove osservare i blocchi di ghiaccio che si staccano e scivolano poi in acqua; avvistamento di balene ed altre specie marine dalla motobarca; navigazioni in tarda serata tra gli iceberg sotto la chiara notte artica; kayaking; visite a piccoli insediamenti di cacciatori e pescatori.

8° giorno – Ilulissat / Ghiacciaio Eqi
Prima colazione.  Partenza di primo mattino in motobarca per dirigersi verso il Ghiacciaio Eqi, una delle meraviglie naturali uniche della Groenlandia, posto alla fine di un fiordo a 80 km a nord di Ilulissat. Con la motobarca è possibile avvicinarsi ed ascoltare il rumore dei blocchi di ghiaccio che si staccano e cadono in acqua. Dopo un pasto servito di fronte al ghiacciaio si raggiunge il Glacier Eqi Lodge. Qui si trascorrono due notti in piccoli rifugi in legno: l’assenza di acqua corrente, l’illuminazione con candele, il riscaldamento con stufa a gas ed i servizi condivisi non devono essere considerati disagi ma parte rilevante del concetto di questo viaggio. Con supplemento è comunque possibile disporre di rifugio con servizi privati ed elettricità.
Durante la permanenza a Eqi la guida organizza trekking nell’area circostante, alla laguna ed alla morena. Pensione completa.

9° giorno – Ghiacciaio Eqi
Prima colazione. L’intera area è ricca di fauna, con volpi polari, lepri artiche, galli cedroni, aquile marine, foche. Esplorare questo remoto e selvaggio territorio è come ricalcare le tracce dei primi esploratori artici.
La visita guidata alla parte meridionale del ghiacciaio segue le rive di una piccola laguna dove sovente si ritrovano stormi di oche durante la stagione della riproduzione per poi raggiungere una morena e da qui osservare i crepacci a pochi metri di distanza e l’imponente fronte dal quale si staccano blocchi di ghiaccio. Pensione completa.

10° giorno – Ghiacciaio Eqi / Ilulissat
Prima colazione. Verso metà giornata si rientra in motobarca a Ilulissat, con arrivo nel tardo pomeriggio. Il trasferimento offre altre possibilità di avvistamento di balene ed altre specie marine, sempre circondati da scenari spettacolari. Arrivo a Ilulissat e sistemazione presso l’Arctic Hotel. Pernottamento.

11° giorno – Ilulissat
Prima colazione. Giornata a disposizione per attività individuali, relax o escursioni facoltative. Tra queste suggeriamo quella a Ilimanaq, un piccolo insediamento con poche decine di residenti a 15 km a nord di Ilulissat, da raggiungere in motobarca. Pernottamento.

12° giorno – Ilulissat / Kangerlussuaq / Copenhagen
Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto e partenza per Kangerlussuaq da dove proseguire sempre con volo Air Greenland alla volta di Copenhagen. Arrivo in serata.

Quota individuale di partecipazione in camera doppia: EUR 4.030,00

La quota comprende:
passaggi aerei in classe turistica Copenhagen / Kangerlussuaq / Copenhagen;
passaggi aerei in classe turistica Kangerlussuaq / Aasiaat e Ilulissat / Kangerlussuaq;
tasse aeroportuali (vedere nota);
franchigia bagaglio di kg. 20 (in stiva) e di kg 8 (in cabina);
trasferimenti hotel / aeroporto a Ilulissat;
un pernottamento all’Hotel Kangerlussuaq (camera con servizi privati);
cinque pernottamenti all’Hotel Arctic (camera con servizi privati);
tre pernottamenti all’Hotel Disko (camera con servizi privati);
due pernottamenti al Glacier Eqi Lodge (servizi condivisi);
una cena di benvenuto all’Hotel Arctic;
pensione completa al Glacier Eqi Lodge;
prime colazioni (tutti i giorni);
trasferimenti in motobarca Aasiaat / Disko Island / Ilulissat e per/da il Glacier Eqi Lodge;
visite e trekking come da programma con Guide locali in lingua inglese;
assistenze locali a Kangerlussuaq, Ilulissat e Qeqertarsuaq a cura dell’agenzia corrispondente;
libro “Terre Artiche” (uno per camera)

La quota non comprende:
altri pasti principali, bevande, mance, extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota comprende”

Quota individuale gestione pratica: EUR 30,00
Assicurazione spese annullamento, mediche e bagaglio: da EUR 147,00

Note
Tariffa aerea e tasse aeroportuali incluse nella quota sono aggiornate al febbraio 2021 e potrebbero essere soggette a variazioni.
Le caratteristiche del viaggio (escursioni a piedi, trekking, tipologia di alcune strutture) lo consigliano a persone in buone condizioni fisiche, abituate a camminate anche lunghe su terreni scoscesi, con capacità di adattamento alla realtà locale ed alla variabilità del clima.

 

 

 
 

Viaggiando con noi

  • images/stories/slide/random-001.png
  • images/stories/slide/random-002.png
  • images/stories/slide/random-003.png
  • images/stories/slide/random-004.png
  • images/stories/slide/random-005.png
  • images/stories/slide/random-006.png
  • images/stories/slide/random-007.png
  • images/stories/slide/random-008.png
  • images/stories/slide/random-009.png
  • images/stories/slide/random-010.png
  • images/stories/slide/random-011.png
  • images/stories/slide/random-012.png
  • images/stories/slide/random-013.png
  • images/stories/slide/random-014.png
  • images/stories/slide/random-015.png
  • images/stories/slide/random-016.png
  • images/stories/slide/random-017.png
  • images/stories/slide/random-018.png
  • images/stories/slide/random-019.png
  • images/stories/slide/random-020.png
  • images/stories/slide/random-021.png
  • images/stories/slide/random-022.png
  • images/stories/slide/random-023.png
  • images/stories/slide/random-024.png
  • images/stories/slide/random-025.png
  • images/stories/slide/random-026.png
  • images/stories/slide/random-027.png
  • images/stories/slide/random-028.png
  • images/stories/slide/random-029.png